Frutta e verdura di stagione: sono più nutrienti?

Frutta e verdura sono parti importanti di una dieta sana e sostenibile, poiché ci forniscono vitamine, minerali e fibre alimentari essenziali. A tale proposito, sentiamo sempre più spesso il consiglio di mangiare frutta e verdura “di stagione”; ma quanto influisce effettivamente la stagionalità su ciò che noi portiamo in tavola ogni giorno?

Frutta e verdura di stagione sono più nutrienti?

Il valore nutritivo di frutta e verdura è più alto subito dopo la raccolta e diminuisce poi nel tempo. Solitamente, una volta che frutta e verdura sono state raccolte, vengono trasportate e conservate nei magazzini per ridurre il deterioramento e mantenere così la loro qualità nutrizionale.

Tre motivi per mangiare frutta e verdura di stagione

Hanno un sapore migliore

I prodotti di stagione sono più freschi e hanno un sapore migliore. Quando frutta e verdura vengono raccolte per il consumo, dopo essere maturate naturalmente sulla vite o sull’albero, e vengono raccolte al momento giusto avranno molto più sapore e proprietà nutritive.

Più fresche e con un valore nutritivo più elevato

È più probabile che i prodotti acquistati in stagione siano più freschi (se consumati vicino alla raccolta). Ciò significa che appariranno più brillanti e vivaci. Non solo: saranno caratterizzati da un valore nutritivo più elevato, per esempio antiossidanti come la vitamina C, i folati, i caroteni (che diminuiranno se conservati per lunghi periodi di tempo).

Supporta i bisogni nutrizionali naturali del tuo corpo

In inverno la natura ci fornisce prodotti (per esempio gli agrumi) ricchi di vitamina C, molto importante per prevenire infezioni come raffreddore e influenza. Le verdure invernalisono perfette per stufati, zuppe e altri pasti riscaldanti. I cibi estivi. invece, ci forniscono solitamente beta-caroteni e altri carotenoidi extra, che ci aiutano a proteggerci dai danni del sole. Ci forniscono anche prodotti gustosi per fresche insalate estive.