Il tempo delle mele

Quando sono di stagione le mele? Se da un lato è vero che sono disponibili tutto l’anno presso i negozi di alimentari o i mercati ortofrutticoli, danno il loro meglio quando sono di stagione ovvero nel periodo che va da agosto a dicembre. Le mele si raccolgono solitamente tra agosto e ottobre e sono disponibili addirittura fino a gennaio. Poi le primizie lasciano il passo a quelle conservate in grandi frigoriferi, in cui l’atmosfera viene modificata per mantenerle come appena colte.

QUALITÀ E BENEFICI

Le mele di stagione sono più succose, croccanti e saporite. Sono un frutto incredibilmente nutriente, che offre molteplici benefici per la salute. Innanzitutto sono ricche di fibre e antiossidanti. Mangiarle è legato a un minor rischio di alcune condizioni croniche, tra cui diabete, malattie cardiache e cancro. Le mele possono anche aiutare il metabolismo e migliorare la salute di intestino e cervello.

CURIOSITÀ

L’Italia è il secondo produttore di mele nell’Unione Europea e questo frutto rappresenta il più grande raccolto a livello nazionale. L’Italia è anche il più grande produttore europeo di mele biologiche, che rappresentano oltre il 9% del totale. Le mele sono davvero deliziose e sono disponibili in diverse varietà, per citarne alcune:
1) Golden Delicious
2) Annurca
3) Campanina
4) Renetta
5) Braeburn
6) Elstar
7) Fuji
8) Gala
9) Gloster
10) Granny Smith
11) Jonagold
12) Morgenduft
13) Red Delicious
14) Steiman Winesap
15) Pinova

PRODOTTI SPREAFICO

Le mele sono fra le protagoniste assolute della linea FRUEAT, brand prodotto e confezionato da Spreafico che offre frutta fresca di qualità, pronta da gustare, in ogni occasione. Una linea di frutta tagliata  rigorosamente a mano per mantenere con un aspetto fresco, una consistenza croccante e un gusto autentico. Un prodotto pronto al consumo, disponibile in pratiche vaschette dotate di forchettina con la quale potrai assaporare tutta la croccantezza dei pezzi di frutta, maturi al punto giusto.
È per questo motivo che le mele delle ricette FruEat sono così deliziose: più gusto e soddisfazione per il tuo palato.

 

Alchechengi: conosciamo la lanterna giapponese. Benefici, curiosità, tutorial

Hai mai sentito parlare dell’Alquequenje? Si tratta di una pianta caratterizzata da una forma particolare, originale. Le sue bacche, oltre ad essere gustose, sono davvero benefiche per la salute. Scopriamo perché!

LANTERNE GIAPPONESI

L’alchechengi o alkekengi (anche conosciuto come “lanterna giapponese” o “ciliegia invernale”) è facilmente identificabile grazie a una grande copertura di colore arancione brillante (successivamente si schiarisce), che ricorda le classiche lanterne di carta.

ALCHECHENGI: COSA MANGIARE?

Le sue bacche mature possono essere consumate crude o cotte (per esempio in crostate, marmellate o addirittura ricoperte di cioccolato). Sono ricche di vitamine A, B e vengono utilizzate per le loro proprietà diuretiche, lassative ed espettoranti. I frutti sono commestibili e, sorprendentemente, sono più ricchi di vitamina C rispetto ai limoni. Ricordiamo tuttavia che le foglie che circondano le bacche non vanno mai assunte.

UNA CURIOSITÀ A CUI NON AVEVI PENSATO

Per entrare nello spirito di Halloween, realizza un’idea originale. Prendi un vaso, decoralo riempendolo di alchechengi (con e senza copertura), crea delle splendide composizioni arancioni perfettamente in tema. Entra nel vivo della festa!

SAI COME SI PULISCE L’ALCHECHENGI?

Scopri come pulirlo in modo corretto. Guarda il nostro tutorial. Clicca qui: TUTORIAL SPREAFICO

I mandarini Tango nelle ricette di Valentina Tozza, alias La Cucina che Vale

Sono diversi gli influencer affermati nel panorama italiano dei canali dedicati al food su Instagram, che hanno avviato una collaborazione con i mandarini Tango. Fra questi c’è anche Valentina Tozza (@la_cucina_che_vale), nata a Milano e cresciuta principalmente da sua nonna che le ha trasmesso la passione e l’amore per la cucina. Nel settembre del 2011 ha deciso di aprire il suo blog di cucina iniziando a pubblicare ricette semplici, con foto scattate con il cellulare. Successivamente ha frequentato il suo primo corso di cucina alla “Scuola della Cucina Italiana” e ha aperto i suoi orizzonti.

Scrivi sul tuo blog da oltre 10 anni. Qual è la ricetta del tuo successo?

“Penso che il segreto del mio successo sia la passione e l’entusiasmo che metto in tutto quello che faccio. Amo il cibo e il mio lavoro e questo viene percepito dalle persone.”

Entriamo nel vivo delle tue ricette, realizzate in collaborazione con Spreafico: perché hai scelto di realizzare proprio un cocktail a base di mandarini Tango?

“Perché penso che i cocktail siano tanto amati solo che non è così facile replicarli a casa, è più facile andare a berli fuori e allora ho dato a tutti gli strumenti per farlo in maniera semplice e veloce. I mandarini sono belli e profumati e sono la base perfetta per un cocktail fresco e gustoso.”

Se dovessi creare una nuova ricetta a base di mandarini, preferiresti che fosse dolce o salata? E perché?

“Ti lascio due opzioni perché i mandarini sono perfetti per ricette sia dolci che salate. Farei un petto d’anatra con succo di mandarino e scorza glassata, diciamo che è la morte sua? Come dolce invece un tiramisù, userei il succo per bagnare i savoiardi e la buccia a striscioline sempre glassata per completare il tutto.”

Quali sono le qualità che hai più apprezzato del mandarino Tango?

“Freschezza e succosità… si dice così? Ahahahah sono famosa per coniare nuovi termini…”

Nel futuro di Valentina alias “La cucina che vale” c’è…

“Tanti nuovi progetti, tanta voglia di trasmettere passione e amore per il cibo perché il cibo è parte integrante della nostra vita. Si dice che sei quello che mangi ed è vero! E allora se cucini con amore tutto sarà perfetto.”

 

* Spreafico è distributore esclusivo dei mandarini Tango in Italia.

Ricette regionali con verdure di stagione

In cerca di idee sfiziose per realizzare delle perfette ricette regionali con verdure di stagione? Scopriamo cosa portare in tavola nel mese di agosto, per realizzare ricette fresche e saporite.

INAUGURATA LA RUBRICA “RICETTE REGIONALI”

All’interno del nostro blog abbiamo inaugurato la rubrica dedicata alle ricette regionali italiane. Una sorta di vademecum dei piatti più curiosi provenienti dalla nostra tradizione, realizzate sempre con verdure fresche di stagione.
Il primo suggerimento arriva dalle Marche, regione dell’Italia orientale affacciata sull’Adriatico, riparata a ovest dalle montagne dell’Appennino umbro-marchigiano. Scopriamolo insieme!

LE MARCHE E “LU FRECANDÒ”

Lu Frecandò” è il contorno marchigiano per eccellenza, sia d’estate che in inverno. Un piatto unico di verdure in padella, sano e leggero. Conosciuto anche in altre versioni dialettali quali “Fricandò”, “Frecantò” o “Fricantò”, viene preparato con un mix di melanzane, zucchine, sedano, peperoni, patate, pomodori, cipolla, carote, olio extravergine d’oliva e sale (q.b.). A piacimento, è possibile aggiungere un po’ di peperoncino.

Segui le istruzioni per realizzare una perfetta “ratatouille” all’italiana:
1) Lava e taglia a pezzetti le verdure: zucchine, cipolle, patate, peperoni e melanzane.
2) Fai imbiondire l’aglio in una padella.
3) Aggiungi le verdure tagliate e mescola bene a fuoco vivace per qualche minuto.
4) Copri la pentola con un coperchio e lascia cuocere il tutto per circa un quarto d’ora.
5) Al termine dei 15 minuti, spella i pomodori, tagliali a pezzetti e aggiungili.
6) Mescola tutto insieme e lascia procedere la cottura per un altro quarto d’ora.

DIMMI DA DOVE PROVIENI E TI DIRÒ COSA MANGIARE

Quali altri ricette regionali conoscete? Da che parte dell’Italia arrivate e quali sono i vostri piatti tipici? Seguite i social Spreafico (Facebook e Instagram). Nuove idee da realizzare in cucina stanno per arrivare…

ANGURIA FRESCA A FERRAGOSTO: NIENTE SABBIA, MA VASCHETTE PRONTE AL CONSUMO!

Il mese di agosto arriva ogni anno con un’inconfondibile desiderio di anguria. L’avvicinarsi di Ferragosto ci ricorda che è il periodo dell’anno giusto per gustare questo frutto caratterizzato dall’alto contenuto di acqua e dal gusto rinfrescante. In estate l’anguria regna indiscussa ed è anche protagonista delle confezioni Frueat, vaschette e bicchierini dotati di una pratica forchetta, ricchi di frutta fresca pronta al consumo, già lavata e tagliata. Basta angurie sotto la sabbia, per mantenerle fresche. Prova i prodotti Frueat!

UN FRUTTO RINFRESCANTE RICCO DI VITAMINE

Per molti, il frutto estivo più amato è l’anguria. È molto apprezzata sia dagli adulti che dai bambini, in quanto è un frutto dal sapore dolce, nonostante l’esiguo contenuto calorico. Questo la rende essenziale in qualsiasi dieta, combinando gusto e benefici. Il suo alto contenuto di acqua aiuta a combattere la disidratazione e rinnovare i liquidi, purificando l’organismo. L’anguria vanta un alto contenuto di vitamina C, correlata non solo alle difese bensì anche al rinnovamento e alla cura della pelle. Inoltre, aiuta a preservare vene e arterie. Le sue qualità nutrizionali non finiscono qui. Questo frutto è ricco di un’altra sostanza essenziale per combattere la calura estiva. Il segreto del suo colore rosso sta nella presenza del licopene, un potente antiossidante che svolge un ruolo fondamentale nel proteggerci dai cambiamenti climatici e nel resistere meglio agli attacchi dei raggi solari sulla nostra pelle.

ANGURIA PRONTA AL CONSUMO CON FRUEAT

Nel nostro catalogo abbiamo diversi prodotti che vedono protagonista l’anguria! Puoi provare il suo sapore e la sua succosità grazie alle confezioni Frueat. Anguria sempre fresca, perfetta da consumare fuori casa. Pratica da trasportare, semplice da consumare, incredibilmente gustosa!
Quest’estate non perderti l’anguria Frueat di Spreafico.

VUOI SAPERE UNA CURIOSITÀ?

Anticamente le carovane di mercanti trasportavano le angurie durante i loro lunghi viaggi. All’epoca era uno dei modi migliori per trasportare l’acqua potabile e avere nutrienti essenziali, come vitamine e minerali.

 

 

 

Drink estivi alla frutta, analcolici e alcolici

Se stai cercando ottimi drink estivi e bevande colorate da fare in casa, fresche e a base di frutta, ecco alcune idee. Bevande facili e veloci da creare, perfette per l’estate, da servire in qualsiasi momento.
Sorseggia questi splendidi drink estivi sani e gustosi. Bevande rinfrescanti alla frutta, senza zuccheri aggiunti, per affrontare con grinta la torrida calura estiva.

 

ANALCOLICO A BASE DI LIME E ALBICOCCA

INGREDIENTI
PER 2 COCKTAIL
2 tazze di succo di ananas
1/2 tazza di succo di albicocca
1 tazza di acqua gassata
1/4 di tazza di succo di lime
q.b. ghiaccio tritato
2 lime, tagliati a fette sottili

PREPARAZIONE
Se ti senti affaticato/a questo rinfrescante punch analcolico ti farà rivivere!
Versa il succo di ananas, il succo di albicocca, l’acqua gassata e il succo di lime in una grande caraffa da portata. Mescola per amalgamare il tutto.
Aggiungi un po’ di ghiaccio e alcune fette di lime, prima di servirlo ai tuoi ospiti.

 

CAIPIRINHA

INGREDIENTI
PER 2 COCKTAIL
1 lime
3 cucchiaini zucchero di canna
100 ml circa cachaca
q.b. ghiaccio tritato

PREPARAZIONE
Lava accuratamente il lime, taglialo a quadretti e ponine metà in un bicchiere capiente. Quindi aggiungi 3 cucchiaini di zucchero e con un pestello schiaccia e ruota per spremerne il succo, amalgamandolo allo zucchero.
Ripeti la stessa operazione per il secondo bicchiere. Trita grossolanamente il ghiaccio, inseriscilo nei bicchieri, versa la cachaca e con un cucchiaino dal gambo lungo, amalgama bene il contenuto.
Aggiungi 2 cannucce corte e larghe e gusta la tua Caipirinha!

 

 

Frutta fresca: anguria, melone, cocco e albicocca… che team sei?

Se dovessi scegliere un tipo di frutta fresca che preferisci in assoluto fra anguria, melone, cocco e albicocca, quale sceglieresti? Conosci i benefici di ciascuno? Scopriamoli insieme.

   

FRUTTA FRESCA 1: ANGURIA

Le angurie sono considerate uno degli alimenti preferiti in estate, in quanto contengono quasi il 92% di acqua (il che la rende un buon dissetante e diuretico) e ci mantengono idratati. I cocomeri infatti sono l’ideale per scongiurare i colpi di calore. L’elevata quantità di acqua ed elettroliti contenuti nei cocomeri mantengono idratati e stimolano la sudorazione, che raffredda ulteriormente il corpo nelle giornate calde. Tuttavia, oltre a questo, il frutto ha anche una serie di altri benefici che aiutano il nostro corpo. È costituito da fibre ed è un’ottima fonte di vitamina C e vitamina A, grazie al suo beta carotene. È stato dimostrato che elevate assunzioni di vitamina C e beta-carotene riducono il rischio di malattie cardiache, migliorano le condizioni di asma e alleviano alcuni dei sintomi dell’osteoartrite e dell’artrite reumatoide.

FRUTTA FRESCA 2: MELONE

Con l’inoltrarsi dell’estate e le temperature elevate, è importante ricordarsi di idratare adeguatamente il corpo durante la giornata. Anziché rinfrescarsi con una bevanda zuccherata, è meglio provare uno spuntino come una fetta di melone fresco. I meloni infatti possono essere un frutto delizioso e soddisfacente da aggiungere alla propria dieta. Inoltre, sono ricchi di vitamine, minerali e possono essere un’ottima aggiunta a vari pasti. Inserire il melone all’interno di una dieta completa è sicuramente più facile di quanto si possa pensare e riesce ci permette di rendere la nostra alimentazione ancor più sana.

FRUTTA FRESCA 3: COCCO

Il cocco è una delle piante più versatili conosciute dall’uomo. Non solo è apprezzato per il suo gusto, ma solitamente viene consumato per la sua acqua. È uno dei frutti estivi ideali ed è considerato fra i più nutrienti, essendo una buona fonte di carboidrati, proteine, minerali e vitamine. Offre una serie di benefici, tra cui il miglioramento della salute del cuore, la perdita di peso e la digestione. Tuttavia, è altresì ricco di calorie e grassi saturi, quindi occorre mangiarlo con moderazione. Nel complesso, la polpa del cocco è un’ottima aggiunta a una dieta equilibrata.

FRUTTA FRESCA 4: ALBICOCCA

Le albicocche sono un frutto dal sapore dolce o aspro, a seconda del periodo, e dalla buccia morbida e vellutata. Il loro colore è tipicamente dal giallo pallido all’arancione e hanno all’incirca le dimensioni di una prugna. Le albicocche mature si consumano principalmente crude, ma possono essere utilizzate anche in cucina e spesso vengono essiccate. Solitamente le albicocche fresche vengono consumate come spuntini, mentre sono di stagione. Possono essere arrostite, grigliate o possono essere servite in abbinamento alla carne; si possono preparare salse e condimenti per insalate. Anche dolci, pasticcini e biscotti a base di albicocche sono popolari.

 

Ora che hai conosciuto tutti e quattro questi frutti estivi, hai scelto il tuo preferito? Che team sei?

 

Spreafico e PromPerù Italia promuovono l’Avocado Hass

Squadra vincente non si cambia: per il terzo anno consecutivo, Spreafico e PromPerù Italia hanno rinnovato la loro collaborazione per promuovere le eccellenze del Paese Sud Americano. Il protagonista? L’Avocado Hass.

Da dove nasce la volontà di Spreafico di supportare il prodotto peruviano?

Spreafico, da sempre, pone molta attenzione nel selezionare sia le origini dei prodotti che importa, sia i fornitori con cui collaborare. È importante che quest’ultimi abbiano specifici requisiti e siano in grado di offrire prodotti ottimi coltivandoli rispettando la natura e il suo ecosistema.

Perché il Perù?

Il Perù è uno dei principali Paesi esportatori di Avocado ed è il primo fornitore in Europa di Avocado Hass (disponibile da marzo a settembre).
Questo è possibile perchè:
• il terreno molto fertile che caratterizza il Perù permette la coltivazione del frutto sia in montagna che sulle coste,
• attenti sistemi di coltivazione adottati dai nostri fornitori quali l’utilizzo di specifici impianti di irrigazione a goccia consentono un efficiente utilizzo del bene idrico,
• la corretta prevenzione di parassiti e malattie grazie alla lotta integrata con insetti utili, garantisce una coltivazione sostenibile.

La collaborazione fra Spreafico e PromPerù Italia

Un connubio interessante che ha visto le realtà Spreafico e PromPerù Italia mettere in campo tutta la loro esperienza per avvicinare il consumatore italiano a questo mondo.
Per riuscirci è stato fondamentale il coinvolgimento nel progetto di COOP Consorzio Nord Ovest che, subito, ha aderito con entusiasmo all’iniziativa consapevole dell’indiscussa qualità del prodotto e del notevole interesse che il consumatore nutre nei confronti dell’Avocado Hass. L’8 e il 9 luglio, in selezionati punti vendita Coop della Lombardia e Piemonte, competenti hostess – in piena sicurezza e nel rispetto del distanziamento sociale – hanno promosso l’Avocado Hass peruviano, raccontando alcune curiosità sul frutto, i suoi benefici, fornendo alcune indicazioni di conservazione, taglio e suggerendo anche alcune ricette tipiche del Perù a base di Avocado Hass.

 

La food blogger Papilla Monella e il suo amore per le ricette a base di mandarini Tango

In occasione della campagna digital che ha visto protagonista Tango Fruit e che ha coinvolto numerosi food influencer, abbiamo potuto scoprire la ricetta di Papilla Monella (Federica Gianelli).
Un’idea fresca e gustosa, ideale per la stagione calda, che abbina il mandarino bee-friendly e senza semi al salmone affumicato. Vuoi scoprire gli ingredienti e la modalità di preparazione? Prima conosciamo meglio la food blogger Federica, alias Papilla Monella.

Conosciamo Federica

Come è nato il tuo blog e da cosa prende il nome Papilla Monella?

Il mio blog è nato un po’ per gioco, in un periodo della mia vita in cui avevo molto tempo libero da riempire con le mie passioni. Pian piano, attraverso lo studio costante, l’impegno e tanta dedizione, si è trasformato in un lavoro a tutto tondo che assorbe la totalità del mio tempo! Ma non potrei esserne più felice perché il mio lavoro è la mia passione. Il nome Papilla Monella può sembrare curioso ma ha una spiegazione molto semplice: Papilla da papille gustative, essenziali per vivere la nostra esperienza a tavola. Monella perché… in cucina ci vuole sempre creatività, autoironia e voglia d divertirsi. Come nella vita!

Quali sono tre ingredienti che non mancano mai nella tua cucina?

Sicuramente curiosità, gioia e colore.

Due parole sulle ricette che hai realizzato in collaborazione con Tango?

In collaborazione con Tango ho ideato delle ricette fresche, gustose e con un tocco di originalità. Per entrambe le mie ricette ho abbinato Tango al pesce, ma la sua versatilità in cucina mi ha dato mille idee creative che spero di poter presto sviluppare!

Quali sono le caratteristiche che hai apprezzato maggiormente del mandarino Tango?

Sicuramente la succosità della polpa, la dolcezza e la carnosità di ogni spicchio. Da non sottovalutare poi la semplicità nell’eliminare la buccia: sono sufficienti davvero pochi secondi!

Se pensi a una ricetta con Tango pensi a dolce o salato, e perché?

In realtà credo che questi mandarini si prestino egregiamente sia a ricette dolci che salate, per il loro perfetto bilanciamento tra dolcezza e note agrumate. Personalmente lo adoro come accompagnamento ai gamberi e al salmone o per arricchire insalate di frutta e verdura.

Scopri subito la ricetta preparata
da Papilla Monella

Preparazione – 20′
Cottura – 5′
Porzioni – 2 persone

Ingredienti

mandarini Tango Fruit – 200 g (peso senza buccia)
salmone affumicato – 400 g
cetrioli – 1 grande
avocado – 1 medio
succo di limone – q.b.
spinacino – 8 foglie
sale fino – q.b.
olio extravergine di oliva – 2 cucchiai + q.b. per la finitura
amido di mais – 7 g
pepe nero – a piacere
fiocchi di sale – a piacere

Per la PREPARAZIONE clicca qui

 

Spreafico è distributore esclusivo del marchio di mandarini Tango in Italia. 

Patatine Stick Spreafico, freschezza e qualità garantite

Quante volte vi siete ritrovati nella situazione in cui avevate voglia di mangiare delle patatine stick fritte che non fossero surgelate ma il tempo per prepararle e tagliarle era troppo poco? Le patatine di IV gamma Spreafico sono la novità che stavate aspettando! Le patatine stick di IV gamma Spreafico rappresentano infatti la proposta alternativa alle patatine surgelate, caratterizzate dal sapore autentico delle patate fresche già pronte.

Le patate stick Spreafico sono un piatto facile da preparare, amato dai bambini ma anche dai grandi! Pensate per chi vuole concedersi uno snack sano dopo una giornata al lavoro o per chi vuole organizzare al volo un aperitivo tra amici e parenti, sono realizzate in un formato pratico (350g); la tipologia di taglio “grosso” rende le patatine stick Spreafico ideali per accompagnare qualsiasi piatto principale. Patate fresche e di qualità, già tagliate e pulite,  adatte per essere fritte, cotte al forno o in padella.

È ora di patatine!

 

DICONO DI NOI

Foodweb.it
FruitBookMagazine.it
ItaliaFruit.net

 

Melone chiama estate

L’estate è finalmente arrivata e con lei anche il melone, re indiscusso della stagione calda. Il melone è un frutto delizioso, dolce, ideale da gustare nelle afose giornate estive per dissetarsi.

Come consumarlo?

Questo frutto è ricco di nutrienti, può offrire una serie di benefici per la salute ed è delizioso. Può essere aggiunto alle insalate e alle macedonie o può essere consumato frullato.
Puoi trovarlo già pronto al consumo nelle vaschette di frutta fresca FruEat,  proposte in pratiche confezioni monoporzione da portare sempre con te.  Accanto a kiwi giallo e pomelo, infatti, trovano spazio cocco, anguria, melone e agrumi. Per regalare tanto gusto in più e l’allegria dei colori vitaminici estivi!

I plus dei prodotti Frueat

Il taglio a mano dei prodotti Frueat ne rallenta l’ossidazione, mantenendo la frutta fresca e asciutta nella sua pratica confezione richiudibile, garantendo la migliore conservazione del prodotto. Le pratiche forchettine, presenti all’interno della vaschetta e igienicamente protette, consentono di avere sempre a portata di mano il sapore delle migliori materie prime che la stagione ci offre!

Varietà di melone da provare

Ecco alcune varietà di melone che devi aggiungere alla tua dieta:
 Galia: all’esterno si presenta giallo con un interno carnoso bianco e verdastro. Oltre ad essere delizioso, è ricco di vitamina C e sostiene il sistema immunitario.
 Cantalupo, conosciuto anche come Melone Retato: una varietà di melone disponibile in tutto il mondo. Conosciuto anche come rockmelon, è ricco di vitamine, minerali e altri micronutrienti essenziali.
 Casaba: si presenta giallo esternamente, con un interno carnoso bianco. Succoso, dolce, rinfrescante e nutriente. Ottimo come sano spuntino estivo.

 

Conosci altre varietà di melone? Scrivicelo in privato attraverso i nostri canali social Facebook e Instagram.

Kit Poke Spreafico: per gli amanti delle poke bowl

Se hai già avuto la fortuna di scoprire una poke bowl nel corso della tua vita, conosci già la magia dei colori, del mix di sapori e dei gustosi condimenti che hanno conquistato i palati di tutto il mondo!

D’ora in avanti, grazie al nuovo kit poke di Spreafico potrai realizzare la tua poke bow personale, con gli ingredienti che più preferisci. Spreafico infatti, da sempre attenta alle esigenze del mercato, ha deciso di avvicinarsi al mondo dei PokeLovers. Come? Scopri di più!

Innanzitutto, cos’è una poke bowl?

È un classico piatto hawaiano che può essere servito in diversi modi sfiziosi. Un kit può contenere un mix di verdure, pezzi di frutta fresca ma anche pesce, per esempio, come salmone, polpo o tofu.

In genere questo piatto delizioso viene servito in abbinamento al riso.
Il livello nutrizionale della poke bowl deriva soprattutto dagli ingredienti di base, dagli elementi proteici, dalle salse e dai condimenti ad essa abbinati.

Una base di solito è composta da riso, con scelte proteiche di tonno, tofu, salmone e altre opzioni. Le salse sono un’altra parte essenziale per completare la propria una bowl. Prova subito il kit poke Spreafico: crea la tua poke bowl personale!

Tre diverse ricette disponibili

Spreafico ha deciso di seguire questa tendenza e innovarsi realizzando 3 Kit per Poke, tutte composte da frutta e verdura di qualità già lavata e tagliata rigorosamente a mano così da essere facilitati nella preparazione del piatto. Spreafico così si pone con 3 diverse ricette pensate per andare incontro al grande pubblico.

Ogni Kit è costituito dal mix di 3 ingredienti tutti accuratamente lavati e tagliati, pronti per dare la possibilità agli amanti delle Bowl di creare e condire la Poke Bowl ideale.

Nelle tre ricette abbiamo voluto abbinare frutta e verdura in modo tale da andare incontro ai diversi gusti dei consumatori:
• “Arancia, Finocchio e Melagrana” è ideale per chi predilige sapori più tradizionali;
• le combinazioni “Mango, Avocado e Pomodorini” e “Avocado, Melagrana e Ananas” sono perfette per gli amanti del famoso piatto hawaiano, con il vantaggio dei prodotti esotici già pronti.

La gamma Frueat si amplia

Con FruEat la bontà è pronta da gustare ovunque e in qualsiasi momento, come a scuola, in palestra e in ufficio, ma grazie alle pratiche vaschette sono ideali anche per un pic-nic all’aria aperta. Oggi la linea di IV Gamma Spreafico si propone ai suoi fan con la nuova veste grafica che enfatizza la qualità delle materie prime, la comodità della frutta già tagliata pronta al consumo e la praticità della vaschetta dotata di forchettina. Il tutto è supportato dalla vivacità del colore, delle diverse cromie che identificano le molteplici ricette e i prodotti utilizzati: giallo per l’ananas, arancione per l’esotico, rosso per la melagrana e così via…

Impossibile non desiderare di gustarne una al volo

 

 

 

Pinzimonio o insalata: quali i prodotti di stagione?

Estate significa mangiare qualcosa di fresco, gustoso e sano, proprio come un pinzimonio o un’insalata

Una semplice composizione di verdure crude fresche, servite con il perfetto accompagnamento (olio extravergine di oliva), può rivelarsi la soluzione migliore. Ingredienti semplici che insieme esaltano i sapori naturali l’uno dell’altro. Ma come proporle? Pinzimonio o insalata? Scopriamo di più.

Prova il pinzimonio

Questo piatto, servito per secoli con testimonianze risalenti al Rinascimento, è rimasto abbastanza inviariato nel corso degli anni. Si era soliti servirlo in autunno dopo la raccolta delle olive, allo scopo di esaltare la prima spremitura fresca dell’anno.  Tuttavia oggi le verdure crude fresche vengono mondate e tagliate sono il piatto estivo ideale, per uno spuntino salubre o un aperitivo light.

Preparare un piatto di crudité è relativamente facile. Basta iniziare lavando fresche verdure di stagione e intingerle nella tua salsa preferita. Le verdure possono essere tagliate alla julienne, in abbinamento a un’infinita varietà di salse.

Le classiche verdure scelte per piatti di crudité includono prodotti di stagione come carote, cetrioli, sedano, finocchi, pomodori e altre verdure che solitamente vengono messe in un’insalata.

Per gli amanti dell’insalata

Una proposta curiosa per un’insalata originale arriva dalla food influencer Luisa Ambrosini. In collaborazione Spreafico e Tango ha scelto di abbinare finocchi e mandarini Tango, aggiungendo una delicata tartare di gamberi per arricchire il tutto. Scopri qui la ricetta.

Se preferisci invece una proposta completamente vegetariana, prendi pomodori, cetrioli, cipolle, peperoni e feta e prepara una rinfrescante insalata estiva. Il pasto perfetto dopo una giornata al sole!

Cara Pera Angys, ci rivediamo a Dicembre

Con la sua bella silhouette rotonda ricoperta da una buccia ramata, i suoi aromi profumati e la sua polpa succosa, la pera Angys è una pera tardiva, con una buona conservazione. La polpa è fine, succosa e dolce su fondo acido. Beneficia sia delle sue notevoli qualità gustative che delle sue eccezionali proprietà di conservazione.

La pianta della pera Angys: raccolta e maturazione

La coltivazione della pera Angys racchiude alcuni dei punti di forza di questa varietà. Il pero Angys è infatti una pianta con buona resistenza alle malattie più diffuse e in grado di adattarsi a diverse fasce climatiche (in Italia è coltivata nella zona della pianura Padana, tra Emilia e Veneto). Un altro segreto del suo successo è la stagionalità: la raccolta avviene in autunno inoltrato e con la maturazione l’entrata in commercio avviene a ridosso dell’inverno, nel mese di dicembre. Questo significa che, grazie all’elevata capacità di conservazione della pera Angys, essa si configura come una varietà tardiva di lunga durata ed è a disposizione dei consumatori fino alla primavera avanzata.

Pera Angys: come riconoscerla

Quali sono le sue principali caratteristiche? Ci sono alcuni particolari che immediatamente la rendono riconoscibile a prima vista:
la ceralacca sul picciolo della pera, un vezzo estetico ereditato dalle pere Decana che riprende un’antica usanza del mondo contadino per prolungare la durata dei frutti (scopri di più sulle pere con la ceralacca);
il colore della buccia bronzo-dorato, altro motivo per cui Angys è soprannominata la Regina delle pere, che si contrappone invece al bianco intenso della polpa;
la pezzatura medio-grande e la forma tipicamente tondeggiante, altri elementi distintivi di questa varietà.

Spreafico produce e distribuisce Angys in Italia

La pera Angys in Italia è prodotta e distribuita da Spreafico. Spreafico è un’azienda integrata, partner affidabile e professionale nel settore ortofrutticolo italiano. L’attività di Spreafico copre tutte le fasi della filiera ortofrutticola, dalla produzione alla commercializzazione.

 

Macedonia Frueat, l’idea perfetta in una calda giornata d’estate

La macedonia, composta da frutta fresca, è decisamente il perfetto “dessert” estivo o una valida opzione per il brunch! Una grande varietà di frutta fresca, succosa e colorata renderà ogni pasto piacevole e… bello da vedere! Può essere anche il modo perfetto per iniziare la tua giornata! Cosa aspetti? Prova subito le macedonie Frueat pronte al consumo. Goditi il gusto dell’estate, con la tua frutta preferita! L’idea perfetta in una calda giornata di sole.

Una macedonia Frueat in ogni momento della giornata

Che tu stia rilassandoti a bordo piscina, grigliando in giardino o prendendo il sole in spiaggia, la macedonia Frueat di frutta fresca sarà la tua “compagna di viaggio” preferita dell’intera stagione! Non perderti questa delizia. Le macedonie diventeranno uno dei tuoi piatti preferiti, grazie alla loro leggerezza e al sapore succoso, fruttato e dolce.

Un’idea salutare!

Una semplice macedonia può rivelarsi rinfrescante e nutriente al tempo stesso, se preparata con ingredienti scelti e frutta rigorosamente fresca e controllata. La linea Frueat nasce proprio dalla scelta di ingredienti freschi e colorati, per iniziare con grinta la tua giornata.
Le numerose varianti proposte soddisfano tutti i palati, sia che si tratti di combinazioni di più frutti sia di uno soltanto… È vero, una macedonia estiva può essere preparata con il minimo sforzo, ma il gusto diventa ancora più buono se la macedonia è già pronta al consumo. Approfitta della selezione di frutta lavata e tagliata a mano, disponibile in diversi formati dotati di pratica forchettina.

Come condire una macedonia?

Diamo una rapida occhiata a ciò di cui avrai bisogno per il condimento di una macedonia:

• miele – Puoi anche usare lo sciroppo d’acero. Hanno entrambi un ottimo gusto e una consistenza simile!
• succo d’arancia – Fresco è decisamente migliore. Avrai bisogno di circa ½ arancia.
• succo di lime  – Anche il succo di lime (o al massimo del limone!) è un’ottima opzione.

 

 

 

Fave, perché le mangiamo il 1 maggio?

Perchè il Primo Maggio si è soliti mangiare le fave con il pecorino? Questa tradizione, principalmente di origine romana, è un inno alla primavera e trova le sue radici in antiche superstizioni legate al mondo dei morti e alle anime dei defunti.

Quale formaggio abbinare?

Il pecorino dovrà essere logicamente quello romano DOP. Nulla di difficile da preparare: basta attenersi alla tradizione a cui i romani (in particolare) e il resto d’Italia non possono rinunciare. L’usanza di mangiare questi due alimenti insieme è stata tramandata nel corso degli anni; prima si era soliti festeggiare così in campagna abbinando per l’appunto fave e pecorino, come augurio di felicità e buon auspicio per l’imminente estate.

Fave, un po’ di storia

I Greci ritenevano che le macchie nere a forma di Tau sul suo fiore bianco delle fave indicassero il principio della parola tanatos ovvero “morte”, mentre dai gambi cavi credevano che le anime dei defunti risalissero dall’Aldilà. Pitagora, invece, descrive il baccello come l’accesso al mondo dei morti e i semi come custodi delle loro anime. Da qui l’usanza ancora viva di mangiare le “fave dei morti” per Ognissanti, i biscotti di mandorle tipici di Roma e dell’Italia centrale. Si inizia a dare alla fava il significato positivo di “generatrice di vita” quando si riscontra una certa affinità estetica di baccelli e semi con il corpo maschile e femminile. In questa nuova veste, la troviamo nelle celebrazioni della dea Flora, protettrice della natura in fiore. Fu così che si considerò di buon auspicio sia il lancio dei baccelli che trovare 7 semi nello stesso baccello.

Plumcake al mandarino: Valentina Previdi e le dolci ricette per Tango

Alla lunga lista dei Tango lovers, si aggiunge anche la food blogger Valentina Previdi. L’ideatrice del blog profumodicannellaecioccolato ha realizzato numerose ricette, dolci e salate, a base del mandarino più dolce e succoso. Tra queste, un particolare plumcake al mandarino.

Conosciamo Valentina Previdi

Valentina è solita preparare ricette facili e veloci, con ingredienti di stagione, ma anche ricette base ideali per tutto l’anno. Tutto è iniziato sul suo profilo Instagram, dove postava le foto dei dolci che preparava. Successivamente, però, ha avvertito la necessità di creare un sito in cui poter raccoglie tutte le sue ricette.

profumodicannellaecioccolato, così si chiama il tuo blog! Dà subito l’idea di qualcosa di gustoso, irresistibile… da cosa nasce l’idea di un blog dedicato al mondo della cucina?

L’idea del blog è nata per caso, per aver un luogo virtuale dove mettere insieme tutte le mie ricette. Per il nome mi sono ispirata a due degli ingredienti che amo di più: cannella e cioccolato, appunto.

Per Tango hai realizzato 4 ricette: plumcake al mandarino, biscotti con crema al mandarino, scaloppine di maiale con cavoletti di Bruxelles e mandarini e, per finire, spaghetti alla chitarra con code di gambero, asparagi e mandarini. Quale delle quattro è la tua preferita e perché?

Da amante dei dolci sicuramente il plumcake, però ho adorato anche l’abbinamento dei mandarini Tango con il salato!

Qual è la caratteristica che più ami dei mandarini Tango?

I mandarini Tango sono davvero ottimi. Sono succosi e dolci e poi sono senza semi, facili da sbucciare. Quindi il frutto perfetto 😉

Di recente è uscito il tuo libro di ricette “Dolci di campagna”. Dobbiamo aspettarci qualche altra curiosità a base di mandarino?

Si, esatto. È appena uscito il mio libro “Dolci di campagna”, una raccolta di ricette tutte ispirate alla campagna, realizzate con ingredienti di stagione. Tra le tante c’è anche una ricetta con i mandarini!

 

Plumcake al mandarino con semi di papavero e mandarini glassati

Vuoi scoprire come la food blogger Valentina Previdi ha preparato questa ricetta? Leggi qui:

Preparazione 20 min
Cottura 35 min
Tempo totale 55 min
Un delizioso plumcake al mandarino e semi di papavero con mandarini glassati
Piatto: Dolci
Porzioni: 6 persone
Autore: Valentina Previdi
Ingredienti
  • 250 g farina
  • 150 g burro
  • 110 ml succo di mandarino Tango Fruit
  • 110 g zucchero semolato
  • 16 g lievito per dolci
  • 3 uova
  • 2 cucchiai semi di papavero
Per i mandarini glassati
    • 2 mandarini Tango Fruit
    • 2 cucchiai di zucchero di canna
    • 2 cucchiai di acqua
Scopri la ricetta nel blog di Valentina Previdi

 

Gambe leggere mangiando ananas: ecco come prepararci all’estate!

Vivace e dolce, ma al tempo stesso anche aspro: l’ananas sa come conquistarti grazie alla sua polpa ricca e succosa. È un frutto tropicale incredibilmente delizioso e salutare. È ricco di sostanze nutritive, antiossidanti ed enzimi, che possono proteggere da infiammazioni e malattie. Viene comunemente consumato appena tagliato oppure al forno o alla griglia.
L’ananas e i suoi composti sono collegati a numerosi benefici per la salute, inclusi miglioramenti nella digestione.

Un po’ di storia

Si tratta di un frutto antichissimo, visto per la prima volta da Cristoforo Colombo nel 1493 a Guadalupa. La storia racconta che Cristoforo Colombo riportò il frutto caraibico in Europa in quello stesso anno.
A causa della superficie appuntita gli spagnoli lo chiamarono “pina”, dal nome della “pigna” (da qui “pineapple” in inglese). I portoghesi invece, insieme ad altri europei, presero il termine caraibico “nana” e lo chiamarono “ananas”.

Alleato del metabolismo

Grazie all’enzima bromelina, l’ananas si rivela essere un ottimo alleato quando si cerca di bruciare qualche caloria. Ottimo per il metabolismo, infatti, aiuta a metabolizzare le proteine, che a loro volta aiutano a bruciare il grasso addominale in eccesso.

Una buona fonte di fibre

Oltre ad essere un’ottima fonte di vitamina C e manganese, la polpa dell’ananas è anche una buona fonte di fibre che tendono a indurre un senso di sazietà, aiutando a ridurre eventuali abbuffate golose.

Difficile da tagliare? Grazie a Frueat puoi trovarlo lavato, tagliato e pronto al consumo

L’ananas, fresco e dissetante, è l’ideale per uno spuntino sfizioso, senza preoccuparsi delle calorie! L’accuratezza del taglio manuale e la grande attenzione riposta nelle varie fasi della produzione, che Spreafico cura in ogni minimo dettaglio, rendono l’ananas di Frueat impeccabile, nella forma e nel sapore.
Per meglio incontrare tutte le diverse esigenze dei consumatori, l’ANANAS FruEat viene proposto in svariati formati: a cubetti, a rondelle, nel mezzo tronchetto e nel tronchetto intero, già tagliato a fettine.
Scopri di più

La frutta Spreafico conquista la stampa milanese

Uno showroom di oltre 600 metri quadrati ad alto tasso di design ed ecosostenibilità. Uno showcooking live con uno chef di alto livello. Esperienze da vivere durante tutta la giornata: video, make up experience, degustazioni, fashion feel & touch. L’anticipazione a giornalisti, coordinamenti editoriali, influencer e blogger delle novità moda, beauty, design, food e vini. Tutto questo è stato il MAP Day #MAPVeryPeri del 31 marzo a cui ha partecipato anche Spreafico con una gamma diversificata di frutta e verdura.

IL SET UP

Il fil rouge è stato il Very Peri, il colore dell’anno 2022: allestimento, set up e props sono stati ispirati da questo colore, donando alla scenografia una magica atmosfera. Maxi video wall e schermi al plasma hanno proiettato video immagini ispirati al concept dell’evento, insieme a immagini dei brand presenti.

GLI OSPITI

Sono intervenuti oltre 200 ospiti di stampa, tv, influencer e talent dei settori moda, beauty, design, food, wine dei più importanti gruppi: Condé Nast, Hearst, Manzoni, RCS, Cairo, Universo, Rai, Mediamond, Sky, IlSole24Ore, Class, S. Paolo.
Una copertura social di grandissimo impatto per tutti i brand presenti, grazie a contenuti Instagram e Tik Tok e dirette fatte dagli influencer presenti.

IL CORNER SPREAFICO

 

Pera Angys, la regina delle pere. Dolce e succosa, si conserva più a lungo

Prodotta in Italia nel rispetto dell’ambiente e senza l’impiego di trattamenti per la conservazione, la pera Angys è una qualità di pera straordinariamente longeva: puoi trovarla di stagione da dicembre a maggio in tutti i migliori punti vendita.
Si distingue per la sua produzione 100% italiana, coltivata in collaborazione con 55 produttori dislocati tra l’Emilia Romagna e il Veneto e si conserva per mesi naturalmente.

Quali sono le principali qualità della pera Angys?

Ha una polpa fine, fondente, succosa, estremamente dolce e molto aromatica.
È coltivata in Italia in modo naturale e sostenibile e non subisce trattamenti successivi alla raccolta.
Si conserva per mesi: mantiene tutte le sue caratteristiche di sapore per molti giorni e non si ossida nelle preparazioni fredde in cucina.

Come preparare piatti e dolci con le pere?

Antipasti, contorni, dolci, insalate, primi e secondi: in cucina ci sono numerose ricette che possono essere realizzate con la pera Angys.
Scopriamole insieme:

BOCCONCINI DI POLLO CON PORRI, PERA E PINOLI TOSTATI

PASTA CACIO E PEPE CON LE PERE

TAGLIATA DI MANZO CON INSALATINA DELL’ORTO E PALLINE DI PERA AL CACAO

CIAMBELLA DI PERE E CIOCCOLATO

La pera Angys in Italia è prodotta e distribuita da Spreafico

Mandarini Tango: partecipa al nuovo concorso

Grazie ai mandarini Tango puoi partecipare all’estrazione finale di 16 Robot da Cucina Moulinex DOUBLE FORCE.
Partecipare è semplicissimo: segui la pagina Instagram @_tango_it e rimani aggiornato con i nostri post. Ogni settimana avrai la possibilità di partecipare ai Quiz e provare a vincere uno dei 16 Robot da cucina firmati Moulinex.

Meccanica:
1) Segui @_tango_it
2) Scrivi nei commenti la risposta corretta alla domanda (A, B, C)
3) Tagga 3 amici

Partecipa subito: hai tempo fino al 7 Aprile 2022!
Qui puoi leggere tutto il regolamento

I MANDARINI TANGO NEI PUNTI VENDITA

Nelle scorse settimane, Tango Fruit ha colorato i mercati di arancione con una serie di corner dedicati al mandarino più amato. In numerose città d’Italia, il mandarino ha davvero conquistato i cuori dei clienti con la sua dolcezza, regalando un momento di piacevole freschezza.

🍊Spreafico negli stand di Milano, Bologna e Verona
🍊Fratelli Cortinovis a Bergamo
🍊Ortopadova e The King Pineapple a Padova
🍊Ceretti presso Ortomercato a Brescia
🍊Agroparma a Parma
🍊Garden Frut presso Udine Mercati a UDine
🍊Vitalfrutta presso Mercato Ortofrutticolo a Trieste

Sfoglia la gallery per vedere i mandarini Tango nei punti vendita.

SCOPRI I MANDARINI TANGO

Tango Fruit è il mandarino dolce, facile da sbucciare e senza semi, disponibile 12 mesi l’anno. Distribuito in Italia da Spreafico, è ricco di Vitamina C ma soprattutto è “bee friendly”, ovvero amico delle api. Cosa significa, in concreto? L’impollinazione delle api non fa comparire semi nel frutto: in questo modo, i coltivatori non devono preoccuparsi di prevenire questo processo naturale con reti, pesticidi… Per questo i mandarini Tango convivono con naturalezza con le api a differenza di altre varietà.

 

Tiramisù Day, 21 Marzo. Mascarpone con caffè o fragole?

È uno dei dolci più apprezzati al mondo, da mangiare al cucchiaio.
È considerato “Il Dolce Italiano” per eccellenza.
È il Tiramisù, che il 21 Marzo è stato celebrato in tutto il mondo con una giornata internazionale a lui dedicata: il Tiramisù Day.

LE ORIGINI DEL TIRAMISÙ

Ci sono numerose ipotesi sulle origini del tiramisù.
La prima vede protagonista la Toscana, in particolare Siena e risale ai tempi di una visita del Granduca Cosimo III de Medici: a quel tempo il dolce era chiamato “zuppa del duca”.
La seconda ipotesi riguarda il Veneto e la città di Treviso, che pare fosse inizialmente chiamato “Tiremesù”.
Per quanto riguarda il Friuli Venezia Giulia, si ipotizza che il “Tirimisù” sia apparso a Udine negli anni ’50.

TIRAMISÙ: QUALI INGREDIENTI?

La versione più conosciuta del tiramisù è quella preparata con mascarpone, pan di spagna, savoiardi, caffè espresso e cacao in polvere. Tuttavia, esistono anche altre tipologie di tiramisù che catturano ugualmente (se non di più!) i palati degli italiani.
Il tiramisù alle fragole, per esempio, è un dolce delicato e goloso. Basteranno solo delle fragole mature, un po’ mascarpone e i prelibati savoiardi per ottenere un dolce morbido e cremoso.

Per chi volesse cimentarsi in questa versione alternativa ma accattivante, ecco alcuni suggerimenti:

Ingredienti
500 g di fragole, 500 g di mascarpone, 6 uova, 120 g di zucchero + 50 g per lo sciroppo, 1 bicchiere di acqua, 400 g di savoiardi, 1 cucchiaio di Cointreau.

Procedimento
Per prima cosa separate i tuorli dagli albumi. In una ciotola montate lo zucchero con i tuorli e poi, quando il composto sarà bello spumoso, aggiungete il mascarpone e poi i bianchi montati a neve fermissima. Mescolate con un cucchiaio di legno dall’alto verso il basso, per non smontare i bianchi. Lasciate riposare in frigo la crema per due ore. A parte affettate per il lungo le fragole lavate e private del verde, e frullatene i due terzi. Unite alle fragole frullate uno sciroppo formato da 50 g di zucchero, il liquore, l’acqua e mescolate bene. Intingete i savoiardi nella crema di fragole e sistemateli in una pirofila. Ricoprite un primo strato di biscotti con la crema di mascarpone, fate un secondo strato di biscotti imbevuti di sciroppo di fragole e finite con la crema. Coprite il vostro tiramisù con della pellicola e lasciatelo in frigo per un’ora almeno. Prima di servire, decorate con le fragole affettate.
(fonte La Cucina Italiana)

Qual è la stagionalità delle mele?

Alla domanda “Le mele hanno una stagionalità?”, rispondiamo “Sì… tutte!”. È sempre il momento giusto per gustare delle ottime mele, prodotte e distribuite da Spreafico in un pratico formato. Quale? Scopriamolo insieme.

LA LINEA FRUEAT

Le mele sono fra le protagoniste assolute della linea FRUEAT, brand prodotto e confezionato da Spreafico che offre frutta fresca di qualità, pronta da gustare, in ogni occasione. Una linea di frutta tagliata e pronta al consumo, disponibile in pratiche vaschette dotate di forchettina.

QUALI PRODOTTI FRUEAT ACQUISTARE?

Le macedonie e i tris di frutta sono in assoluto i mix più richiesti dagli amanti delle mele. Freschi assortimenti gustosi, da portare sempre con sé, per spuntini veloci o merende sane.

UNA MELA AL GIORNO TOGLIE IL MEDICO DI TORNO?

Alle mele sono stati ricollegati numerosi benefici per la salute, tra cui il miglioramento del benessere dell’intestino o la riduzione del rischio di ictus, ipertensione, diabete, malattie cardiache, obesità… E se ti piacciono le varietà aspre e dalla buccia verde, puoi ritenerti fortunato/a perché si tratta dei frutti più nutrienti.

ACQUISTARE MELE TUTO L’ANNO

Solitamente le mele vengono raccolte tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno; tuttavia, è possibile acquistarle fresche nei negozi praticamente tutto l’anno. Ciò è dovuto alla conservazione in atmosfera controllata, che aiuta a mantenere costanti le condizioni specificate.

FRUTTA A SCUOLA

I prodotti di quarta gamma Frueat offrono un’esplosione di sapori e profumi che conquistano un assaggio dopo l’altro. Il formato di ogni confezione si presta per essere portato direttamente da casa e dà ai bambini la possibilità di gustare la merenda sul momento.
(leggi Merenda sana per bambini: un’idea da portare a scuola)

Frutta di stagione, cosa scegliere a Febbraio oltre ai pistacchi?

La stagione invernale mette a disposizione alimenti nutrienti dalle preziose proprietà, perfetti per affrontare i mesi più freddi con energia e benessere. L’assortimento dei sapori è vario, pertanto è possibile scegliere svariati prodotti di stagione per soddisfare tutti i gusti e mantenere, al tempo stesso, una dieta bilanciata e gustosa.

Frutta di stagione: pistacchi e non solo

Per quanto riguarda la frutta, Febbraio è conosciuto come il mese degli agrumi – arance, bergamotto, cedro, clementine, limoni, mandarini – ma anche kiwi, mele, pere e frutta secca. Cibi ricchi di vitamine, nutrienti e mineralizzanti adatti per creare ricette gustose.

Curiosità: sapevi che il 26 febbraio si celebra la giornata mondiale del Pistacchio?

Ecco un’idea originale da ripetere in cucina:

Tagliatelle al pesto di pistacchi
Ingredienti:
Pistacchi (Spreafico)
Parmigiano
Aglio
Olio d’oliva
Scorza di limone
Sale
Pasta
Cuoci la pasta in una pentola capiente di acqua salata. Riserva 1 tazza di acqua di cottura prima di scolare.
Mentre la pasta cuoce, prepara il pesto. Trita grossolanamente i pistacchi per ottenere una granella gustosa.
Aggiungi 10 grammi di basilico fresco, 75 grammi di parmigiano, 2 spicchi d’aglio, 120 ml di olio d’oliva, ½ cucchiaino di sale, scorza di 1 limone (q.b.).
Versa tutti gli ingredienti in un frullatore, fino ad ottenere un composto omogeneo.
Aggiungi il pesto in una pentola calda (non sul fuoco), manteca la pasta cotta e aggiungi l’acqua di cottura riservata, poco alla volta, fino a raggiungere la densità desiderata.
L’acqua di cottura della pasta aiuterà il pesto ad attaccarsi al pesto.
Servi il piatto guarnendo il tutto con un po’ di parmigiano grattugiato e con pistacchi tritati.

 

Agrumi invernali

Febbraio è uno degli ultimi mesi utili per mangiare agrumi tipicamente invernali. Arance, mandarini, clementine, pompelmi e limoni sono ideali come spuntini, ma anche frullati in ricchi centrifugati, affettati in insalata o utilizzati per condire i tuoi piatti.

Kiwi in abbondanza

Febbraio è il mese ideale per consumare kiwi che, insieme all’importante apporto di vitamina C, regalano vitamina E in buone quantità e abbondanza di sali minerali.
Sapevi che Spreafico produce e distribuisce kiwi da decenni, riuscendo a garantire la migliore qualità per Frueat, con il plus del taglio manuale? Scopri di più, clicca qui.

Limone, Bergamotto, Cedro: conosci le differenze?

Che differenza c’è tra bergamotto e limone? E tra limone e cedro? È importante saper riconoscere gli agrumi in base alle loro differenze morfologiche, sensoriali e proprietà benefiche. Andiamo dunque alla scoperta di tre agrumi, che al termine di questo articolo imparerete a riconoscere velocemente.

LIMONE

Partiamo dal più noto e più utilizzato: il limone. Nasce da un albero da frutto, è liscio e con scorza sottile. Si tratta di un agrume dotato del classico colore giallo, che può variare verso il verde in base varietà e maturazione. Ha numerose proprietà benefiche sul nostro organismo, grazie all’elevato contenuto di vitamina C e ad alcuni antiossidanti naturali. Può essere utilizzato spremuto fresco sulla frutta, per evitare che si ossidi. La sua buccia, se strofinata o grattugiata, è rilascia un piacevole aroma fresco.

 

BERGAMOTTO

Il bergamotto è aspro e amaro, almeno quanto il limone, ma la sua forma è diversa. Tondeggiante, qualche volta sferico, presenta una buccia liscia e spessa che va dal verde al giallo con il progredire della maturazione. Somiglia più a un pompelmo ma rispetto a quest’ultimo presenta una buccia irregolare. Il suo profumo è più intenso rispetto al limone e il suo succo è vitaminizzante, dato l’elevato contenuto di vitamine C, B1, B2 che migliorano l’assorbimento del ferro.
In cucina qualcuno lo grattugia su primi piatti freddi, altri preferiscono il succo.

 

CEDRO

Il cedro è un frutto di colore giallino. La sua forma è pressoché ovale, con una leggera protuberanza al peduncolo. La buccia è ruvida e spessa, tanto da costituire il 70% del frutto circa. Dato che è scarsamente utilizzabile come frutto fresco, viene impiegato in particolare per la preparazione di bibite analcoliche e frutta candita. La caratteristica più importante del cedro è quella di produrre frutti completamente dolci o completamente agri.

***

Spreafico è nata nel 1955 e rappresenta un gioiello tra le principali aziende integrate nella filiera ortofrutticola italiana, nella quale con 300 mila tonnellate di frutta e verdura distribuite all’anno è in posizione di leadership. Scopri di più: https://www.spreafico.net/it/chi-siamo

Frutta di stagione: cosa metto nel carrello della spesa a gennaio?

Consumare frutta e verdura di stagione ha conseguenze benefiche per la nostra salute. I prodotti di stagione sono infatti più sani, perché senza conservanti e senza trattamenti eccessivi. Inoltre, valorizzano il territorio d’origine.

FRUTTA DI STAGIONE

Nel comparto frutta, nel mese di gennaio, è facile trovare gli agrumi come clementine, mandarini e arance (in particolar modo prevalgono le arance rosse, ma si trovano ugualmente anche arance bionde).
Oltre agli agrumi, troviamo anche kiwi, pere e mele: te grandi classici nel mercato ortofrutticolo. Ampio spazio anche alla frutta secca, portatrice di grandi benefici per la salute.

VERDURA DI STAGIONE

Nel reparto verdura, invece, possiamo contare su cavoli (cavolfiore, cavolini di Bruxelles, cavolo cappuccio, cavolo verza…), carote, indivie, patate, radicchio, spinaci, barbabietole e alcune chicche, come per esempio il topinambour.

 

Segui Spreafico Frutta Fresca sui canali social Facebook e Instagram per essere sempre aggiornato/a sulle nostre ultime novità.