Il nostro sito utilizza cookie tecnici. Se vuoi saperne di più clicca qui. Proseguendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie.

Certificazioni

Già dal 1999 l'organizzazione ha ottenuto per tutti gli stabilimenti la certificazione in conformità alla norma UNI EN ISO 9002:94, ora convertiti alla UNI EN ISO 9001:00. Parallelamente alla certificazione del Sistema Qualità la Spreafico, in una logica di filiera controllata, gestisce gran parte dei suoi approvvigionamenti con prodotto proveniente da aziende certificate Global gap.

Le strutture sono certificate da I.C.E.A. per la gestione delle Produzioni Biologiche per il prodotto da Agricoltura Biologica, secondo il Reg CEE 2092/91 ed è controllata da Check Fruit per l'uso del marchio di qualità della regione valorizzazione dei prodotti tipici come "I.G.P." (Pera dell'Emilia Romagna a Indicazione Geografica Protetta), e "D.O.P." (Patata di Bologna a Denominazione d'Origine Protetta).

Lo stabilimento di Santa Maria Codifiume è il primo stabilimento del gruppo ad essere certificato secondo lo standard B.R.C. e I.F.S. essendo stato giudicato conforme da Cmi international.

Tutta la filiera è gestita quindi per mantenere i requisiti di tracciabilità, che per la Spreafico Francesco e F.lli S.p.A consistono nell'identificazione delle aziende di produzione che hanno contribuito alla formazione di unità di prodotto singolarmente identificabili.